• Aiuto
  • 4578 utenti
  • Dons: 33697€
Blog di Ecomail
  • Casa
  • Elenco degli articoli
10
07

Natagora - Intervista

  • Clio
  • 901 visualizzazioni

Salve,
L'equipe di Ecomail ti ringrazia per aver trovato il tempo di rispondere alle nostre domande al fine di promuovere le azioni che realizzi nella tua associazione "Natagora" ai nostri utenti.

1. Come è nata la sua associazione Natagora? Dove si trova la vostra associazione e qual è la vostra area di studio?

Natagora è nata nel 2003 dalla fusione di 2 associazioni RNOB e Aves.
RNOB è le riserve naturali (conservazione quindi) e Aves è il polo ornitologico.

2. Quali sono le vostre missioni principali?

Natagora è attiva in tutta l'area della Vallonia-Bruxelles. L'obiettivo principale dell'associazione è di arrestare il degrado della biodiversità e di contribuire al recupero di un un migliore equilibrio tra le attività umane e la protezione dell'ambiente. Per raggiungere questo obiettivo, si è assegnata varie missioni.
Proteggere: più di 200 riserve naturali del Natagora, gestite da numerosi volontari. sono costituiti da ambienti diversi e spesso minacciati. Sono la casa di molti di specie rare.
Studio: identificazione delle minacce, sostegno diretto alle specie più minacciate e la supervisione di molti programmi di monitoraggio è una grande preoccupazione dell'associazione.
Essere coinvolti: influenzare le decisioni politiche, promuovere la biodiversità, prevedere i danni all'ambiente, ecc. che potrebbe essere portato a lui, reagendo quando necessario: i numerosi volontari dell'associazione contribuiscono a questo su base giornaliera.
Educare: corsi di formazione, centri regionali per l'educazione ambientale, eventi di sensibilizzazione, networking di individui: Natagora è fortemente impegnata nell'educazione ambientale.

3. Puoi dirci di più sui 3 progetti che hai messo in piedi: - "natura in casa": quali sono le operazioni di conteggio annuali? Qual è lo scopo di tutto ciò e, dopo la raccolta dei dati, cosa vi permette di ottenere all'interno della vostra associazione?

Creata durante il contenimento, questa operazione di comunicazione/sensibilizzazione non pianificata è stata impostata per soddisfare le aspettative delle persone che avevano inaspettatamente tempo a casa e che improvvisamente vedevano nel loro giardino, sul loro balcone,... cose che di solito non guardavano e nemmeno conoscevano.

- Finalmente "mettiamo insieme naturalisti e agricoltori": possiamo spiegare come l'agricoltura e la biodiversità siano strettamente legate?

Stiamo parlando del progetto Reconnect.
Maggiori informazioni qui: https: //www.natagora.be/news/en-3-minutes-decouvrez-les-liens-entre-nature-et-agriculture

- Può spiegarci questo progetto? In che modo l'agropastoralismo è benefico per la biodiversità e perché è essenziale reintegrare questo metodo nella gestione agricola?

L'idea di partenza è quella di promuovere la nostra azione spiegando l'interesse delle pecore a mantenere le aree aperte ad alta biodiversità. La lana delle pecore proviene da animali che pascolano in riserve naturali o aree Natura 2000 e da lì progetteremo ed eventualmente venderemo prodotti basati su questa lana. Abbiamo iniziato con i poggiapiedi, poi con i paralumi per le lampade e attualmente stiamo lavorando sui maglioni. La promozione dei prodotti svolgerà il suo ruolo di sensibilizzazione e la vendita genererà entrate per finanziare la protezione della biodiversità.

4. Tra le azioni che svolge, crea e gestisce anche riserve naturali.
- Quali sono i tipi di ambienti che hanno il maggior impatto sulla tua area di studio?

Anche se tutti gli ambienti sono interessanti, il focus è sugli ambienti più minacciati.
La foresta sta andando relativamente bene, quindi investiamo di più negli ambienti aperti.

- Qual è il processo di creazione di una riserva naturale?

Di solito si inizia comprando un pezzo di terra con un potenziale interessante, se possibile vicino alle riserve esistenti. Poi un piano di gestione viene deciso e approvato dalle autorità competenti (in questo caso la Regione), che si spera conceda lo status di riserva naturale. Il passo successivo è l'attuazione del piano di gestione sotto l'egida di un manager e del suo comitato di gestione, spesso composto da volontari.

- Quante riserve naturali gestite all'interno dell'associazione?

230 riserve naturali, territori spesso frammentati che vengono gradualmente collegati per formare blocchi coerenti.

- Osserva un chiaro miglioramento in queste aree trasformate in riserve?

È un lavoro di pazienza per un terreno gravemente danneggiato. Possiamo vedere che con il tempo e una buona gestione, la biodiversità ritorna poco a poco. Per prendere solo un indicatore, il numero di piante può aumentare in pochi anni da poche a qualche... centinaia in una data località.

5. Per completare le vostre azioni, proponete anche altre attività, può dirci di più?

Ci sono molte possibilità tra fare una passeggiata, seguire un corso di formazione, contare gli uccelli o le farfalle nel tuo giardino, o codificare le tue osservazioni su observations.be. Con la rivista, i nostri membri ricevono anche l'agenda delle attività.
Puoi seguire noi e i nostri 114 000 fan su Facebook o iscriverti alla nostra newsletter.

6. Infine, avete bisogno di volontari e come possiamo unirci alla vostra associazione Natagora?

Ci sono 3 strade principali per raggiungerci.
Se hai tempo, puoi diventare un volontario in una regione, in un comitato di gestione della riserva o anche in una funzione di supporto (ad esempio 2 volontari che ci aiutano con le richieste e il follow-up dei lasciti o un volontario che viene a montare le borse di benvenuto ogni settimana). Anche il consiglio di amministrazione è composto interamente da volontari.
Se hai soldi da spendere per la conservazione della natura, puoi diventare membro e/o donatore, o anche il 2. 1/3 dei nostri 25.000 membri sono anche donatori.
E infine, puoi entrare a far parte della squadra salariata (130 persone oggi) con tutti i tipi di profili, dal naturalista al contabile o al dipartimento di raccolta fondi!

Grazie per il vostro tempo.
Per maggiori informazioni: https: //www.natagora.be/